“Trasversale, che poteri avrà il commissario?”

Tarquinia – Lo chiede Francesco Agostini, segretario generale della Filca Cisl Lazio Nord

Tarquinia – Riceviamo e pubblichiamo – Trasversale, fumata bianca per il commissario straordinario ma cauto ottimismo.

È stato inviato alle competenti commissioni parlamentari il Dpcm contente l’elenco delle opere infrastrutturali ritenute strategiche per il paese e i nominativi dei relativi commissari straordinari.

Si avvia così l’ultima fase dell’iter che affiderà ai commissari, individuati tra personalità con requisiti di alta professionalità tecnico-amministrativa, poteri speciali e strumenti normativi per accelerare i cantieri.

Ora la speranza è che le commissioni di Camera e Senato, in tempi brevi, diano l’ok per il decreto che darà operatività al commissario e che questo superi tutti i tentennamenti della politica e concluda in tempi brevi le fasi di tecniche e quindi la realizzazione dell’opera.

Ma ancora è poco chiaro quali poteri avrà il commissario, visto che comunque su questo tratto di completamento insiste un ricorso per il quale il Tar si dovrà pronunciare il 26 maggio prossimo.

Un iter per la realizzazione dell’eterna incompiuta della provincia di Viterbo sempre in salita e ricco di insidie, ma che a piccoli passi potrebbe concretizzarsi e dare ossigeno alle imprese e ai tanti lavoratori che in questo momento di crisi non riescono a sbarcare il lunario, con l’ausilio del neo commissario (Ilaria Coppa) alla quale la Filca Cisl Lazio Nord si impegna di dare pieno appoggio.

Francesco Agostini
Segretario generale
Filca Cisl Lazio Nord

Stampa
Follow by Email
Twitter
Visit Us

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *