Agostini (Filca CISL): “Ok ripartenza lavori nell’area cratere purché in sicurezza”

“La Filca CISL VITERBO-RIETI esprime convinta soddisfazione in merito alle ordinanze emanate dal Commissario alla Ricostruzione dei territori colpiti dal sisma 2016, Giovanni Legnini, sulle quali, il 30 aprile scorso, è stata raggiunta l’intesa con i Governatori di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria nella Cabina di Coordinamento.

Sono stati adottati criteri finalmente pratici e coerenti con la necessità di ripartenza di queste opere dopo il fermo per l’emergenza Covid-19. Si parte dalla semplificazione con Tempi certi per le pratiche e la concessione del contributo, 70 giorni nei casi più semplici, 130 al massimo in quelli più complessi.
Lo Stato torna a fare il suo mestiere, non più ingegnere, ma controllore, ed erogatore: l’attività degli Uffici, finora assorbita in prevalenza dall’istruttoria delle pratiche, sarà concentrata sui controlli preventivi (1 domanda su 5 a estrazione), e successivi al contributo.

Vengono stanziati 20mln per implementare le dotazioni di sicurezza, sono previste deroghe urbanistiche per i comuni più colpiti dagli eventi sismici, come Amatrice, Accumoli, Leonessa, Cittareale, Posta, Borbona.

Molti lavoratori ritorneranno all’ordinaria attività, anche se con grandi cambiamenti operativi e un nuovo approccio alla questione sicurezza.

Sindacati e imprese del comparto edile della provincia di Rieti hanno richiamato l’attenzione a queste nuove direttive ,dettate dal D.p.c.m del 24 aprile ,costituendo i comitati aziendali, direttamente negli enti bilaterali del settore reatino, precisamente nella scuola di formazione “Edilformazione “ per la verifica dell’adozione di tutte le misure e le cautele da adottare in merito alla sicurezza nei luoghi di lavoro a seguito dell’epidemia da covid-19.

In una ripartenza così complicata la Filca Cisl ,come sempre ha fatto, resta più che mai al fianco dei propri associati ,garantendo rispetto delle norme e delle discipline contrattuali e mettendo a disposizione del sistema bilaterale, tecnici esperti,quali i nostri RLST (rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza territoriale) di supporto sia a lavoratori che ad imprese.

Siamo convinti che solo facendo sistema, lavoratori, imprese ed istituzioni ,si potrà superare questo momento così difficile e si potrà finalmente ridare dignità alle molte famiglie dell’area cratere che ancora attendono di tornare a dormire sotto il proprio tetto.”

Francesco Agostini – Segretario generale Filca Cisl Lazio Nord (nella foto)

Stampa

Follow by Email
Twitter
Visit Us

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *